Home » Bookstore » LA SEMIOSOCIOLOGIA - Arnaldo Zambardi

LA SEMIOSOCIOLOGIA - Arnaldo Zambardi

LA SEMIOSOCIOLOGIA - Arnaldo Zambardi - Europa Edizioni

Il neologismo semiosociologia scaturisce dall’unione di due discipline: la semiologia come studio dei segni e la sociologia come interpretazione, attraverso i segni, degli avvenimenti generali che si verificano in tutti i campi della realtà: letteratura, arte, scienze sociali, economia, politica, ecc. Il presente volume affronta specificatamente le problematiche letterarie di alcune opere principali della letteratura italiana. Partito dagli studi sui maggiori semiologi e sociologi della letteratura di fama mondiale: Peirce, Popper, de Saussure, Mukaƙovský, Hjelmslev, Althusser, Lacan, Lévi-Strauss, Barthes, Segre, Eco come semiologi; Weber, Durkheim, Pareto, Adorno, Duvignaud, Morin, Foucault, Escarpit, Todorov come sociologi, per i quali tuttavia il campo è sostanzialmente aperto verso molteplici aspetti della cultura linguistico-letteraria, nel presente volume Zambardi espone i principi epistemologici della teoria critica. Molto dubbioso dell’opera consolatoria ed edulcorata, propenso, invece, per l’opera strettamente legata alla vita reale, sviluppa l’idea, fortemente sentita, di un’arte che, ricca, in primis, di una concreta forza estetica, senza la quale non c’è arte, sia tuttavia anche autenticamente valida sul piano dell’incivilimento e del progresso sociale. Nel volume sostiene con convinzione che quando l’opera si propone come mera rappresentazione soggettiva dell’io, trascurando il concreto rapporto tra immaginazione e realtà, essa rischia di essere sterile, un semplice divertissement, diventa invece carica di forza estetica, etica e sociale quando si presenta indissolubilmente legata alle problematiche reali dell’agire quotidiano viste come valore capace di nobilitare la convivenza civile.

Arnaldo Zambardi, già professore di lettere negli Istituti statali di secondo grado, è uno scrittore con molteplici interessi; ha pubblicato volumi di saggistica, raccolte poetiche, romanzi, commedie; alterna una costante attività creativa con una decisa produzione critica orientata verso analisi che mirano a stabilire il concreto rapporto tra l’opera letteraria, nelle sue svariate forme, e le reali vicende umane della vita quotidiana. Con Barberi Squarotti, Giuliano Manacorda, Emerico Giachery e altri ha fatto parte del Comitato direttivo delle riviste L’Argine letterario e Rapporti. Ha collaborato ad altre riviste italiane e straniere tra cui Il Baretti, (riedizione del vecchio Baretti di Piero Gobetti, rivista riesumata negli anni 60 dall’illustre germanista Italo Maione che ne era stato redattore), Galleria, Uomini e libri, La Fiera Letteraria, La parola e il libro, Studium, Il Veltro, Realtà del Mezzogiorno, Idea, Italian Quarterly, The State University of New Jersey, Gradiva, State University of New York, Les Citadelles, Paris, France. Tra le sue opere più note: Il disagio dei sentimenti, Cappelli, Bologna, 1970, Per una sociologia della letteratura, Bulzoni, Roma, 1973, Donne nel buio, Newton Compton, Roma, 1996, Semiosociologia generale, il dinamismo sociale e la previsione, Bulzoni, Roma, 2007.

 

  • Genere: Saggistica
  • Listino: € 17,90
  • Editore: Europa Edizioni
  • Collana: Fare Mondi
  • Pagine: 494
  • Lingua: Italiano
  • EAN: 9788893841221
Formati