Home » Bookstore » Di qua e di là. Racconti de «L'Alpazur» - Enrico Berio

Di qua e di là. Racconti de «L'Alpazur» - Enrico Berio

Di qua e di là. Racconti de «L'Alpazur» - Enrico Berio - Europa Edizioni

"Arguzia, tenerezza, limpidezza di una semplicità disarmante, ingenuità, passaggi che sfiorano il trascendente e il surreale: possiamo trovare tutto questo nella raccolta di racconti di Enrico Berio, che di certo non lesina la sua smisurata fantasia, una cultura vasta e sfaccettata e uno stile mutevole che sa adattarsi perfettamente alle varie situazioni create. L'opera è composta da diverse storie singole, con un racconto principale, 'Di qua e di là', il cui protagonista, Gian Carlo, si trova in una condizione sospesa tra la vita e la morte; assisteremo perfino allo sdoppiarnento della sua personalità che inizierà a muoversi in due dimensioni parallele. Né lui né noi sapremo, fino all'ultima riga della vicenda, se le due vite torneranno ad unirsi e se Gian Carlo resterà nella dimensione della vita a della morte. L'intero libro, tuttavia, sarebbe incompleto senza gli altri numerosi componimenti, variegati e coraggiosi, che danno vita ad una raccolta decisamente impossibile da rinchiudere in una qualunque definizione che risulterebbe, per forza di cose, limitante."

 

Enrico Berio nato a Imperia nel 1922, si trasferisce giovanissimo con la famiglia a Cuneo, che considera la sua seconda patria avendovi trascorso tutti gli anni della fanciullezza e della gioventù. Ivi compie il corso degli studi sino al liceo e intraprende le prime esperienze giornalistiche e letterarie come redattore di numeri unici (Cento anni fa) e di giornali locali (Sentinella d’Italia, La Vedetta) nonché come primo direttore del settimanale satirico “Il Barbaroux”, da lui fondato con la collaborazione del poeta Gino Giordanengo e dei pittori Oscar Giacchi e Nino Marabotto. Laureatosi in giurisprudenza a Torino, ritorna in Riviera nel 1949. Oltre al costante e fedele impegno nel Movimento Federalista Europeo che lo porta, negli anni ’70 a pubblicare il periodico bilingue «Alpazur», in tutti questi anni ha dato alle stampe alcuni romanzi, libri per ragazzi, testi divulgativi (Grano nel deserto, 1958 - Nella gabbia del Vanone, 1963 - I marziani a Borgo Prino, 1969 - Le barche nel cielo, 1976 - Piccola storia di Arturino Bergerello, 1978 - La cornucopia della Dea Matuta, 1985). Si è dedicato al teatro dialettale scrivendo vari testi: in piemontese (La pianta ‘d Coni, 1980 segnalata al Premio Giovanni Toselli di Cuneo), in sanremasco (Ren nu va ciù, 1981), in genovese (Viagiu ae Seycelle, 1984 e Gh’ea ün-a veia, 1988) queste tre selezionate per il Premio Anna Càroli di Genova e l’ultima insignita del 1° premio nella VI edizione del Premio stesso. Altro lavoro teatrale la tragicommedia Sanremo belle époque: la Contessa e il bersagliere, 1989 sulla nota vicenda sanremese della Contessa Tiepolo presentato al Casinò di Sanremo.

 

  • Titolo: Di qua e di là 
  • Autore: Enrico Berio
  • Collana: Edificare Universi
  • Pagine: 190
  • Prezzo: 12,90
  • Ebook: 5,49
  • Isbn: 9788868548759
formati